Nei magazzini a scaffalature verticali e negli stabilimenti produttivi è necessario misurare l’umidità e la temperatura con appositi strumenti poiché valori di temperatura non idonei possono provocare ingenti danni ai prodotti.  Il mapping è l’operazione di rilevamento dei dati climatici nei diversi locali per indicare in quali punti verranno installati in futuro i logger e per individuare dove si trovano i punti esposti, i cosiddetti punto caldo e punto freddo.  Si ricorre al mapping  in particolar modo nell’industria farmaceutica, alimentare o in ambienti privati sensibili al clima.

Esistono diverse linee guida che illustrano perché il mapping della temperatura è necessario e le modalità con cui dovrebbe essere eseguito:

  • WHO Technical Report Series, No. 961: Temperature mapping of storage areas (serie di relazioni tecniche dell’OMS, n. 961: mappatura della temperatura delle aree di stoccaggio).
  • Linee guida UE sulle buone pratiche di distribuzione dei prodotti medicinali ad uso umano.
  • Good Manufacturing Practice: mapping della temperatura delle camere a temperatura controllata.
  • FDA 21 CFR.
  • USP1079.
  • Linea guida ICH Topic Q 1 A (R2): Stability Testing of new Drug Substances and Products (test della stabilità di nuove sostanze e prodotti medicinali).
  • PDA Technical Report 39: Guidance for Temperature-Controlled Medicinal Products: Maintaining the Quality of Temperature-Sensitive Medicinal Products Through the Transportation Environment (report tecnico PDA 39: guida per i prodotti medicinali a temperatura controllata: mantenere la qualità dei prodotti medicinali sensibili alla temperatura attraverso l’ambiente di trasporto).

 

ELLAB può fornirti i datalogger più adatti per la rilevazione dei dati climatici: contatta l’azienda per informazioni!

Contattaci

I nostri tecnici ti daranno informazioni dettagliate.










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Previous articleIl monitoraggio dell’umidità e della temperatura nella conservazione dei prodotti caseari
    Next articleGli errori di precisione