La convalida delle camere di stabilità in genere non pone particolari difficoltà poiché i parametri sono relativamente semplici da monitorare. Le temperature sono in genere comprese nell’intervallo tra -30 a + 100 ° C e non sono necessarie misurazioni della pressione. Per questa applicazione ELLAB consiglia di utilizzare i datalogger di umidità e temperatura ELLAB TrackSense LAB.


Per semplificare ulteriormente l’operazione di convalida, gli indicatori di allarme LED forniscono all’operatore informazioni istantanee sullo stato del datalogger: ciò garantisce in tempo reale che il prodotto / l’apparecchiatura mantenga la temperatura durante l’intero processo. Possono essere abbinati al modulo SKY per la trasmissione dei dati in tempo reale. Per camere di stabilità molto piccole che includono una o più porte di accesso, l’uso di termocoppie potrebbe essere vantaggioso per ridurre l’impatto delle misurazioni e per garantire l’integrità della camera.

Non esitare a contattare ELLAB per ricevere informazioni dettagliate!

Contattaci

I nostri tecnici ti daranno informazioni dettagliate.










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Previous articleL’ interscambiabilità delle termocoppie
    Next articleCome funzionano i calibratori a blocco secco?