6 modi semplici per migliorare la precisione delle misurazioni

61

1. Mantieni i tuoi sensori al sicuro tra un utilizzo e l’altro

Mantenere i sensori al sicuro tra un utilizzo e l’altro è fondamentale per limitare la frequenza delle calibrazioni, ma anche per prevenire rischi per la sicurezza.

I sensori devono essere conservati in ambienti idonei durante lo stoccaggio o il trasporto, con le batterie conservate separatamente in sacchetti per evitare cortocircuiti. Lasciare le batterie in luoghi dove potrebbero entrare in contatto tra loro è altamente rischioso: ciò potrebbe causare un cortocircuito ed esplosioni su piccola scala o rischi di incendio.

2. Utilizza i sensori solo per lo scopo e le tolleranze specificate

I sensori sono realizzati per uno scopo specifico e possono essere facilmente danneggiati se non si presta  attenzione alle loro capacità e tolleranze naturali. Di norma, i sensori non devono essere utilizzati per applicazioni diverse dall’uso previsto e devono essere maneggiati solo da personale adeguatamente formato.

I sensori hanno diverse tolleranze ambientali che non devono essere superate, come limitazioni di temperatura e umidità, diverse a seconda del tipo di sensore. Inoltre, l’attrezzatura deve essere collegata a prese elettriche appropriate che siano conformi alle normative locali. Occorre ricordarsi di ispezionare i sensori per rilevare eventuali danni prima di ogni utilizzo e non bisogna utilizzare apparecchiature che sembrano danneggiate o che funzionano in modo anomalo.

3. Affidati a esperti del settore per eseguire le calibrazioni

Se uno strumento non è calibrato correttamente, è probabile che effettui misurazioni imprecise e ciò comporta gravi conseguenze. E’ importante affidarsi a tecnici esperti con un’adeguata formazione professionale per garantire che le calibrazioni vengano eseguite correttamente: questo alla fine ti farà risparmiare una grande quantità di tempo ed energia. Ellab è un partner competente con una grande conoscenza ed esperienza nel settore. 

4. Effettua calibrazioni di routine pre e post utilizzo

La calibrazione di routine delle apparecchiature è necessaria per un’acquisizione dati significativa ed è richiesta per la conformità alla FDA 21 CFR Part 11, principalmente all’interno delle industrie farmaceutiche e biotecnologiche. Mentre la pre-calibrazione garantisce che l’ attrezzatura sia adeguatamente preparata prima dell’inizio del processo, la post-calibrazione può essere altrettanto importante: garantisce infatti che nulla sia andato storto durante il processo stesso e tiene conto di eventuali variazioni impreviste rispetto ai risultati iniziali della pre-calibrazione.

5. Esegui la calibrazione dei sensori in fabbrica in base alle raccomandazioni

Si raccomanda che i sensori ricevano una calibrazione di fabbrica almeno una volta all’anno, a seconda del tipo e della frequenza di utilizzo del dispositivo di misurazione. Il controllo sistematico, le calibrazioni regolari e la documentazione completa possono generare una riduzione della responsabilità e dare un contributo significativo all’aumento della qualità complessiva del prodotto.

Per eseguire le calibrazioni, Ellab utilizza una strumentazione che è riconducibile a DANAK, UKAS, NIST e molte altre norme, il che significa che possiamo controllare un’ampia varietà di strumenti, inclusi data logger, manometri, termoregolatori, flussimetri, valvole regolatrici e molto altro. Il tutto secondo uno standard ufficialmente riconosciuto.

6.  Verifica periodicamente i sensori

I sensori dovrebbero essere periodicamente controllati rispetto a uno standard di riferimento verificabile al fine di ottenere i massimi livelli di accuratezza. Mentre per i sensori con un rischio ridotto di deriva è possibile ridurre la frequenza delle calibrazioni, quelli predisposti alla deriva o utilizzati in un processo critico potrebbero richiedere una frequenza di calibrazione maggiore.

I sensori difettosi possono comportare costosi tempi di fermo della produzione, misurazioni errate, problemi di sicurezza e una qualità del prodotto inferiore, ma le verifiche regolari possono prevenire completamente questi problemi.

La funzionalità di calibrazione incorporata di ValSuite Pro consente una verifica interna di alta qualità con modelli per calibrazioni manuali, semiautomatiche o completamente automatiche. Ciò significa che tutti i sensori e le sonde possono essere calibrati dall’utente a intervalli predefiniti, e l’utente può disporre di report generati automaticamente e può scaricare direttamente i certificati di taratura tramite Ellab Cloud.

Contattaci

I nostri tecnici ti daranno informazioni dettagliate.










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Previous articleIL NUOVO EU GMP ANNEX 1: le principali novità sui requisiti per la produzione di medicinali sterili
    Next articleIl monitoraggio ambientale nelle serre