Datalogger wireless: cosa sono e a cosa servono

I datalogger wireless sono dispositivi elettronici utilizzati per monitorare e controllare i processi di convalida termica in settori che richiedono conformità normativa e controllo di processo, come l’industria alimentare, farmaceutica e medicale. I datalogger wireless garantiscono il rispetto delle corrette condizioni parametriche durante le diverse fasi del processo produttivo, fondamentali per garantire sia  la qualità del prodotto che la sicurezza del consumatore. Le normative stabilite da autorità come FDA, ISO9001, GAMP, ecc richiedono che venga fornita un’adeguata documentazione, che può essere acquisita attraverso un software che utilizza i dati per produrre report di conformità. I datalogger vengono impiegati per misurare parametri quali ad esempio temperatura, pressione, vuoto, umidità relativa, conducibilità, Co2 e penetrazione del vapore.

L’utilizzo dei datalogger wireless ha scopi diversi che dipendono dal settore e dall’applicazione. Nel settore alimentare ad esempio, i datalogger possono essere impiegati per ridurre la crescita batterica (controllando adeguatamente il riscaldamento e il raffreddamento dei prodotti) o per evitare che si verifichi una cottura eccessiva dei prodotti (che porterebbe ad una  perdita di vitamine e minerali compromettendo la qualità degli alimenti). Nell’industria farmaceutica, l’’ottimizzazione dei processi e il miglioramento dell’efficienza, in termini di risparmio energetico, di riduzione dei costi di produzione, di limitazione dei guasti a macchinari/batch, sono tutti grandi vantaggi dell’utilizzo di data logger wireless. Nell’industria medicale e negli ospedali, i datalogger wireless vengono utilizzati per convalidare la disinfezione e la pulizia degli strumenti per evitare infezioni batteriche.

I fattori da considerare nella scelta di un datalogger wireless

Ci sono molti fattori da considerare quando si sceglie un sistema di registrazione dei dati. Ellab fornisce un’ampia gamma di datalogger sviluppati appositamente per i processi di convalida, in grado di fornire misurazioni altamente accurate. Elenchiamo di seguito le principali domande a cui è necessario rispondere per trovare il datalogger wireless perfetto per il tuo specifico processo:

– Con che tipo di applicazione lavori?

– Che aspetto ha l’ambiente: devi effettuare misurazioni in aree difficili da raggiungere?

– Quanti punti di misura sono necessari?

– Qual è la temperatura massima e minima dell’applicazione?

– Quali parametri devono essere misurati?

– C’è bisogno di datalogger wireless multicanale?

– È necessario un datalogger con un sensore flessibile?

– Quale dovrebbe essere la frequenza delle letture? Sono necessari dati in tempo reale?

I vantaggi dei datalogger con sensori intercambiabili

Quando si scelgono i datalogger è importante considerare l’opzione con sensori intercambiabili. I logger TrackSense® Pro con sensori intercambiabili ti consentono di espandere la flessibilità della tua strumentazione di misura, aumentando il numero di sensori e i parametri misurabili con il tuo datalogger. I  sensori possono essere rimossi in modo sicuro ed essere sostituiti con altri sensori per accedere ad aree difficili da raggiungere o per misurare parametri diversi. 

Ciò riduce anche  i tempi di fermo dei processi quando i sensori richiedono la calibrazione, consente modifiche in loco e garantisce l’accesso ai dati in tempo reale tramite un modulo SKY, che può essere collegato tra il logger e il sensore intercambiabile.

Ellab è a disposizione per una consulenza: per contattare l’azienda clicca qui. 

Contattaci

I nostri tecnici ti daranno informazioni dettagliate.










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Previous articleTermocoppie: cosa sono e come eseguire la taratura?
    Next articleIl processo di liofilizzazione nel settore alimentare