Quando acquistiamo i prodotti al supermercato ci aspettiamo che siano buoni, freschi e sicuri. Affinché questi requisiti siano soddisfatti, in diverse aree del supermercato devono essere rispettate determinate soglie di temperatura e standard igienici.

  • Nel reparto ingresso merci, cioè nel luogo in cui  vengono consegnati i generi alimentari, si deve prestare particolare attenzione agli alimenti freschi e a quelli surgelati. Subito dopo l’arrivo della merce, si procede alla misurazione della temperatura sulla piattaforma di carico, dove solitamente avviene la consegna, o direttamente sul mezzo di trasporto. A volte, un protocollo stampato funge da documento di prova.

  • Prima di arrivare nel supermercato, i prodotti alimentari vengono conservati in magazzino. Qui, le condizioni di conservazione devono essere idonee e costanti. Misurare una volta al giorno la temperatura superficiale e la temperatura interna non è sufficiente: per ridurre al minimo i rischi e risparmiare tempo occorre una misura costante della temperatura mediante  datalogger o un sistema di monitoraggio automatizzato del clima con funzioni di allarme.

  • E’ necessario monitorare costantemente le temperature anche negli scaffali di frutta e verdura, nei frigoriferi, nei congelatori e nei banchi frigo, ma anche nei banchi a servizio assistito per salumi, carne, formaggi e pesce. Il miglior modo per farlo è quello di ricorrere ai datalogger o a un sistema di monitoraggio automatizzato che archivia tutte le temperature rilevate in un’unica banca dati e rende i dati accessibili ovunque.

  • Una nuova tendenza che si sta affermando in quasi tutti i supermercati è la preparazione di pasti freschi. Anche in cucina e durante la preparazione dei pasti dunque bisogna monitorare la temperatura, sia degli alimenti che dell’ambiente.

ELLAB fornisce un’ampia gamma di datalogger adatti a garantire la massima sicurezza dei prodotti alimentari nei supermercati.

Tra questi il datalogger LogTag® TREL30-16, adatto per il monitoraggio di prodotti conservati a temperature molto basse. Permette di effettuare fino a 15.900 registrazioni.

 Il display LCD di facile lettura è progettato per mostrare “a colpo d’occhio” se si sono verificate escursioni di temperatura durante il giorno corrente e fino ai 29 giorni precedenti. Il display mostra anche la lettura della temperatura attuale, l’ora corrente, lo stato della registrazione e lo stato della batteria. L’allarme si attiva se le letture della temperatura sono al di fuori dei limiti preimpostati.

Contattaci

I nostri tecnici ti daranno informazioni dettagliate.










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Previous articlePer l’analisi della qualità del vapore, prova il Kit SQ1E!
    Next articleDatalogger wireless ELLAB: domande e risposte