Cosa sono i datalogger?

I datalogger sono dispositivi elettronici il cui scopo è quello di misurare e registrare i dati in modo continuo a intervalli di tempo specifici. Sono dotati di sensori interni o esterni incorporati per misurare parametri quali temperatura dell’aria, umidità relativa, illuminamento (lux), pressione, tensione (V), corrente (A), e concentrazione di anidride carbonica, vibrazioni…   e sono in genere alimentati autonomamente per mezzo di batterie o accumulatori. I dati memorizzati possono essere successivamente scaricati sul computer per poi essere  letti, elaborati e analizzati.

I vantaggi dei datalogger

La funzionalità più apprezzata dei datalogger è che sono attivi indipendentemente dal funzionamento del computer. Hanno un software e un’interfaccia propria, che è indipendente da quella del computer e dal suo sistema operativo. Estrema flessibilità che è molto apprezzata da chi decide di utilizzarli a scopo domestico, ma anche professionale.

Come orientarsi nella scelta di un datalogger

I data logger sono estremamente versatili e solitamente portatili, per questo possono essere impiegati in molti settori e per rilievi di diverso tipo.Sono disponibili in varie forme e dimensioni e rientrano in diverse fasce di prezzo. I datalogger possono essere esterni e quindi collegabili attraverso cavi USB o di rete se il dispositivo è utilizzato come backup di dati all’interno di una rete di computer. Può anche avere la forma di una scheda interna al computer desktop, può essere, infatti montata con il sistema plug in sulla scheda madre del computer. In grandi data center è possibile che venga destinato un intero computer al servizio di memorizzazione dati di tutto il sistema, anche se il datalogger è progettato per essere un dispositivo a se stante e, quindi, non necessariamente deve avere un computer sempre attivo e collegato.

La ricerca di un data logger adatto deve prendere in considerazione diversi aspetti:

  • Tipo di misurazione: nelle produzioni industriali così come nei laboratori chimici e fisici o negli impianti di lavorazione di manufatti elettronici, è indispensabile, per la corretta esecuzione di tutte le procedure, che determinati parametri siano mantenuti entro certi livelli. Occorre valutare se per una determinata applicazione si ha necessità di misurare la temperatura, l’umidità o altri parametri.
  • Combinazione di diversi dati ambientali: se il datalogger deve essere impiegato per memorizzare i dati gestiti ad uso privato, magari impiegato per memorizzare i dati di un solo computer è sufficiente che abbia un solo ingresso.  Se invece è necessario avere la sicurezza che tutti i dati aziendali siano inglobati all’interno della memoria del datalogger bisogna propendere per la versione multicanale.
  • Durata della batteria o della batteria ricaricabile: la durata della batteria di un data logger dipende da una serie di parametri tra cui il modello specifico e la frequenza di campionamento. In generale, maggiore è la velocità di campionamento più breve sarà la durata della batteria. Un importante aspetto che dovrebbe essere verificato riguarda la possibilità di ricevere un avviso acustico nel caso in cui la batteria debba essere ricaricata.
  • Precisione dei risultati di misura: se con i datalogger  si desidera monitorare l’ambiente di merci sensibili, una catena del freddo o un trasporto, valori misurati precisi sono imprescindibili. Se pianificate il controllo degli ambienti, come in scuole o uffici, piccole deviazioni dei valori misurati non sono problematiche.
  • Funzionalità opzionali: alcuni datalogger presenti sul mercato presentano delle funzionalità aggiuntive, molto utili per poter processare i dati raccolti.
  • Salvataggio dei dati e ripetibilità delle misurazioni: il salvataggio dovrebbe avvenire anche se lo strumento non viene alimentato da corrente per un periodo prolungato. Solo così sarà possibile eseguire ugualmente l’analisi.
  • Canale di trasmissione ( USB o WiFi): un datalogger WiFi è la soluzione ideale se in ambienti grandi, a causa delle loro dimensioni, devono essere montati più data logger. La trasmissione tramite WiFi rende superflua la lettura singola degli strumenti, con conseguenti risparmi in termini di tempo e di costi. 

LogTag: la serie di datalogger con il miglior rapporto qualità/prezzo disponibile sul mercato!

La linea di strumenti LogTag è stata appositamente sviluppata per soddisfare la crescente richiesta di datalogger a costi contenuti per il monitoraggio della temperatura ed umidità relativa. Sviluppati secondo le più moderne tecnologie e dai design innovativi, i logger della serie LogTag forniscono elevate prestazioni di monitoraggio ambientale con il miglior rapporto qualità/prezzo disponibile sul mercato. 
Ellab è fornitore dei datalogger LogTag sul mercato italiano: contatta l’azienda per informazioni! 

Contattaci per informazioni

I nostri tecnici ti daranno informazioni dettagliate.










     Leggi la nostra Privacy and Cookies Policy e accetta le condizioni di utilizzo e trattamento dei tuoi dati. Tratteremo sempre le informazioni da te inserite con rispetto.



    Previous articleELLAB, pronta per Natura
    Next articleTaratura degli strumenti di misura: come eseguirla correttamente?