H2O2

La sterilizzazione con H2O2 è un processo a bassa pressione e non tossico, che avviene a temperature generalmente comprese tra 6° C e 60° C, e che utilizza perossido di idrogeno vaporizzato per ridurre il livello di agenti patogeni (tra cui virus, spore, batteri e funghi).

L’uso di perossido di idrogeno come agente di prevenzione delle infezioni, disinfezione, bio-decontaminazione e sterilizzazione è molto diffuso nell’industria alimentare, nelle strutture sanitarie, nella produzione farmaceutica e per decontaminare isolatori e camere bianche in cui vengono generalmente eseguiti processi di riempimento asettico. Tra i prodotti sterilizzati con perossido di idrogeno vaporizzato troviamo ad esempio dispositivi medici, lenti a contatto, pinze, forbici o endoscopi.

La procedura di sterilizzazione consiste nell’applicazione di perossido di idrogeno allo stato gassoso in presenza di un forte campo elettrico. Questo porta il perossido allo stato di plasma strappandone gli elettroni e generando radicali liberi. I radicali hanno un’alta capacità germicida andando a danneggiare notevolmente le membrane cellulari. Si preferisce utilizzare questo processo per prodotti che non possono sopportare il calore tipico della sterilizzazione in autoclave ( come i prodotti in plastica). I principali parametri da monitorare sono: pressione/vuoto ( in genere tra 1000 mbar e 0,3 mbar), energia RF erogata, concentrazione di H2O2, temperatura (50-60 ° C), umidità relativa e saturazione relativa. 

La durata totale del processo può variare, ma in genere i cicli tipici hanno una durata compresa tra una e due ore. La sterilizzazione con perossido di idrogeno è completamente sicura ed ecologica. Durante e dopo il processo di sterilizzazione, vengono generati solo ossigeno e vapore acqueo in modo che non vi siano residui tossici. Le sterilizzatrici al perossido di idrogeno presentano solo alcuni inconvenienti. Poiché il perossido di idrogeno è un forte agente ossidante, ci sono problemi di compatibilità dei materiali: non possono essere utilizzati materiali in grado di assorbire il perossido quali ad esempio la cellulosa (carta e teleria), i liquidi e le polveri.

L’efficacia del ciclo di sterilizzazione H2O2 dipende dal livello di pressione e temperatura, pertanto è importante monitorare e validare tali parametri durante l’intero processo.

I sensori di alta qualità di Ellab, forniti da FASINTERNATIONAL offrono la massima precisione di misurazione. Scopri di più sul sito www.fasint.it!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.