Il controllo della temperatura nella cold chain del settore food

0
150
catena del freddo

Il mantenimento di una temperatura costante è un requisito fondamentale perché la catena del freddo degli alimenti surgelati non subisca interruzioni.  Prima di giungere sulle tavole dei consumatori, il prodotto attraversa un percorso che prevede le seguenti fasi:

-Carico del prodotto dalla sede del produttore sui mezzi di trasporto appositi;

-Scarico del prodotto nel luogo di distribuzione;

-Trasporto del prodotto, contenuto nei cartoni, sulle pedane;

-Trasporto dei cartoni;

-Stoccaggio nelle celle frigorifere intermedie;

-Esposizione nei banchi di vendita.

Lungo tutto questo percorso non devono verificarsi anomalie di temperatura che comporterebbero effetti irreversibili sui prodotti. Una cold chain gestita bene garantisce che la temperatura dei prodotti surgelati non superi mai i -18°C. Tuttavia è previsto che, seppur per brevi periodi, durante le varie fasi della catena, la temperatura possa innalzarsi fino ad un massimo di 3°C rispetto alla temperatura ottimale.

FASINTERNATIONAL mette a  disposizione un’ampia gamma di strumenti capaci di garantire agli operatori e al consumatore che la Catena del Freddo venga rispettata: scopri di più sul sito www.fasint.it!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.